26 febbraio 2012

Domenica 26 febbraio... racconto breve... e frugale....

come da accordi da post precedente ritrovo al bar pamela ALLE ore 9... anzi meglio dire DALLE ore 9... le tigelle hanno sempre problemi di tempi....


però poi si parte!!! primo pezzo in tangenziale per uscire dal centro città evitando il traffico e poi ci si butta in profonda campagna su una parallela della via giardini fino a sorpassare formigine... da qui torniamo sulla giardini... maranello e poi si sale come da copione verso serramazzoni.. si cerca un posto per fare una foto lungo la strada


e alla fine ci piazziamo lungo la strada... a noi piace rischiare :-D


arriviamo a serra e proseguiamo per prignano


arrivati a prignano andiamo a fare il pieno... e il sidecar di angelo attrae gli omarelli del luogo...


intanto sull'altro lato della strada le tigelle guardano gli omarelli che guardano le tigelle...


é ora dell'apericiccio!!! come al solito ciccio non c'é e noi ci rechiamo al bar delle sorelle(?) in centro a prignano... le foto non sono pubblicabili per non urtare mogli-fidanzate-conviventi etc etc
fuori dal bar incontriamo un signore collezzionista di vespe lambrette auto e moto d'epoca che ci porta a vedere i suoi cimeli... il nostro occhio attento però viene colpito da questa collezione privata di stivali da pioggia!!! sembrano messi li a stagionare e ,complice l'apericiccio appena sorbito, cominciamo a esasperare la situazione....


lasciamo il nostro gentile collezionista di stivali di gomma e ritorniamo verso serramazzoni




a serramazzoni salutiamo zak che , reduce dalla premiazione a pontedera, torna a casa per pranzo...
noi invece scendiamo verso l'estense, l'attraversiamo e raggiugiamo il ristorante pastore a coscogno...
nel video l'arrivo...


il pranzo voleva essere frugale... ma le nostre buone intenzioni sono state abbattute dall'insistenza disarmante del pastore!!! un primo tigelle gnocco salumi carne alla griglia e per chiudere il pasto formaggio alla griglia con miele... il caffé non ha avuto nessuna speranza di svegliarci.. ci trasciniamo fuori, due chiacchiere e si riparte


per scendere verso marano ci sono, segnalati da un cartello, 17 tornanti che, causa la neve in discioglimento, sono piccoli ruscelli




nel video il passaggio del angelo siderman


e ilario vespanda chiude il corteo tigellico


giunti a marano abbandoniamo quasi subito la strada principale e ci spariamo strade secondarie con pendenze ragguardevoli fino a campiglio e poi da qui fino a castelvetro e poi modena

insomma un bel giretto che ha visto la participazione di vecchi e nuovi amici tigellici

grazie, da parte mia, a tutti e speriamo di rivederci presto...

buona strada

ammanuel

ps dimenticavo!!! la mappa!!!



Visualizzazione ingrandita della mappa

23 febbraio 2012

Domenica 26 febbraio

Il tuo scooter de fero con qualche marcia è ricoperto di polvere? Il tuo sedere ha ormai le piaghe da divano? Le tue donne non sopportano più di vederti ciondolare tra cucina e tivi tipo homer? Allora scendi in garage con uno swiffer pulisci alla benemeglio il ferraccio e vieni a farti un giro con le tigellemeccaniche! Giro su per i colli e pranzo frugale :-)
Ore 9 bar Pamela a Modena!
Se vieni facci sapere!
Ammanuel

8 febbraio 2012

e giovedì sera.... tigelle on ice!!!

stanco della neve, stanco di lunghe attese in colonna in macchina per andare a lavorare tutti i giorni?
le tigelle hanno una soluzione alla noia quotidiana!!!
domani sera prendi la tua vespa o la tua lambra o il tuo bajaj chetak e affronta su due ruote le strade con lastre di ghiaccio a modena! ci troviamo al vecchio fiume a bere una birra e a chiacchierare di scooter di ferro ti aspettiamo!!! giovedì 9 febbraio dalle 21.30!

ciao
ammanuel

7 febbraio 2012

tigellelefantentreffen la resa dei conti 4a e ultima parte

Ci siamo lasciati alla partenza dalla fossa... dicevamo bagagli caricati e partenza... precipitazioni nevose  ci accompagnano a tratti sulla stessa strada dell'andata ma le strade, diversamente da quello che succede in italia in questi giorni, sono pulite e raramente troviamo ghiaccio pericoloso nonostante le temperature sempre appena sotto lo 0... il viaggio procede bene non fosse che l'ultimo pasto sia stata la colazione e quasi verso le 17 decidiamo di fermarci in un barettino dove ci sorbiamo un piatto di gulash!!! 



rinfrancati  e riscaldati dal tardo pranzo riprendiamo strada per gli ultimi 30km fino a  Schwaz a qualche  decina di km da Innsbruck... purtroppo l'albergo proposto da Federico é pieno (così dicono) quindi guidati dal navigatore sul furgone cerchiamo altri alloggi.... alla fine troviamo alloggio in un bel alberghetto un po' fuori dal paese indicatoci dalla proprietaria di un altro albergo che ci ha fatto la grande cortesia di contattarlo per noi... piazzati in albergo meritata doccia calda e poi cena e chiacchiere con 3 "ragazzi" piemontesi che di elefanti ne hanno fatti un bel po' :-D ...
al mattino dopo una bella notte di riposo al coperto ripartiamo e dopo esserci goduti le bellissime strade innevate e le piste da sci appena prima di innsbruck puntiamo senza sosta verso brennero dove arriviamo verso le 12.30 dopo aver fatto diverse foto e video sempre sotto al ponte europa...
a brennero quindi sosta con foto di gruppo (che prima o poi vedrò!)


e via di nuovo direzione bolzano e poi trento... a salorno dopo la sosta carburante riteniamo sia il caso di mangiare visto che ormai sono le 15... e si sa le tigelle hanno sempre fame!!! quindi tra carne salada stinco e altro cibo che non ricordo ci scoliamo un birra forst e un caffettino


manca poco ormai a casa... altra sosta appena passata la tangenziale di verona per fare benzina e qualcosa di caldo.... il buio avanza e la stanchezza comincia a sentirsi... ma é fatta!!! alle 20.30 circa siamo a casa!!!! le tigelle sono ritornate dal loro elefantentreffen e sono molto soddisfatte!!!
  


il conta kilometri segna poco più di 1500 km dalla partenza... il mio racconto si conclude qui ma forse un video con le foto più belle spunterà su youtube e su questo blog tra qualche tempo...

e ora qualche ringraziamento in ordine sparso
- alle nostre famiglie-compagne-mogli che continuano a sopportare questi pazzi scatenati eterni ragazzini
- ai nostri meccanici di fiducia
- ai proprietari della madonnina per le tigelle nella fossa
- alle persone che per strada, senza conoscerci, ci hanno dato indicazioni e aiuto
- a chi ci ha seguito via internet
- ai nostri mezzi, vespe o moto che siano, che ci hanno portato e riportato a casa!
- al carro scopa con Raffa-Fabio-Zak che ci hanno seguito durante il viaggio di ritorno (e trasportato viveri all'andata!)
- agli amici vespisti che ci hanno offerto il fuoco per cuocere le tigelle :-D

i miei ringraziamenti particolari, oltre che a Giulia che nonostante tutto mi lascia andare a spasso sulla mia vespetta :-* ..... vanno a Goldo che in quella lontana sera di fine estate mi ha propose questa piccola avventura e a Federico che ci ha accompagnato da elefante esperto... un ringraziamento anche all'amico Marione che disse: -se devi andare all'elefante per far vedere quanto l'hai lungo puoi stare a casa a misurarlo con il righello...-

a presto
ammanuel presidente tigellico


ps stavo dimenticando la mappa del ritorno !!!!


Visualizzazione ingrandita della mappa

Vespa on ice #modena #neve

Le strade qui a Modena sono lastre di ghiaccio... e la mia strada è un delirio! Domani metto le ruote chiodate!


Progressioni


#modena la vespa e la #neve

... lei era li che aspettava non le andava
di starsene a casa  per colpa di un pò di neve
voleva che si aprisse quel portone
sperava di poter uscire sulla neve fresca..

... fuori era ancora buio e lei ascoltava nel silenzio
i fiocchi di neve che si adagiavano come un bianco lenzuolo
sull'asfalto ghiacciato da giorni
e lo aspettava ...

... sentì la porta aprirsi
la luce del mattino filtrava dai finestrini del garage
lui entro e la guardò nella penombra
le passo vicino senza dirle niente sfiorandola appena
spalancò il portone si mise i guanti e il casco
la prese la portò fuori
accese il suo motore e insieme uscirono
a correre in mezzo alla neve...

3 febbraio 2012

tigellelefantentreffen la resa dei conti 3a parte

Eccoci alla terza parte del nostro racconto!!!  dopo aver pagato l'iscrizione al raduno cerchiamo un posto per le tende... ma da come si può vedere anche da questa foto non ci sono grandi scelte.... 

 fortunatamente troviamo diversi amici vespisti con nickname sentiti tante volte sui diversi siti tra cui peu, marsiglia e ujaguar... e per poco abbiamo mancato l'incontro con marione testacalda!!! nella foto potete vedere anche la sorella del mio giallo cinghiale!!! (n.d.r. colore praticamente uguale ma trattasi di un modello di px più recente)


troviamo quindi posto di fronte a loro e piazziamo le tende con tanto di striscione... un po' più complicato trovare il posto per i nostri mezzi in modo che rimangano incolumi da personaggi loschi che girano per i sentieri a luci spente!


piazzato l'accampamento ci andiamo a godere la fauna di strani personaggi in sella a mezzi altrettanto strani che affrontano, tra le altre cose pazze,  questa curva in discesa ricoperta di neve ghiacciata!!!
mentre stavamo raggiungendo la nostra piazzola abbiamo avuto serie difficoltà nell'affrontare questo tratto e un altro tratto alle nostre spalle nella foto...


in fondo alla fossa , che da quel che ho capito dovrebbe essere una vecchia cava dismessa, c'é un ovale mista ghiaccio e fango all'interno del quale anni fa' gli amici delle teste cromate hanno dato spettacolo




al centro di questo ovale ci sono diverse baracchine per mangiare e per l'acquisto di ninnoli del raduno... e infine una fontanella di acqua ghiacciata... federico é rimasto attaccato per circa 10 minuti fino a quando non lo abbiamo staccato dal ghiaccio...



goldo beve dalla mia tazza del raduno e sullo sfondo potete vedere in lontananza altre tende


su questa curva della fossa potete vedere i fantomatici bagni... non ho avuto il coraggio di avvicinarmi più di così!


come vi dicevo i mezzi sono veramente strani eccovene qualcuno






ogni tanto si possono trovare anche cose tipo questo ombrellone con wc...


ma mentre noi tre viaggiatori ci godiamo il panorama ecco arrivare la telefonata dei tre furgonati.. sono arrivati al parcheggio.... di prendere la vespa per risalire in mezzo alla folla e agli altri mezzi non ne abbiamo molta voglia... quindi partiamo a piedi per andare a recuperare viveri e bagagli dei nuovi arrivati... i 2 km di strada si sentono tutti e ogni tanto ci consentiamo una sosta per fotografare il panorama innevato


ecco zak che scaricata la pk dal furgone sta portando la tenda e altri pezzi per il campeggio


al parcheggio tra i vari camper trovo anche questo bellissimo UAZ russo di concezione militare.. questo si arrampica anche sui muri!!!


tra i viveri portati da zak fabio e raffa anche la tigelliera con tanto di tigelle offerte dal ristorante la madonnina di modena tra l'altro di un amico vespista che ringraziamo di cuore :-D posizioniamo quindi la tigelliera sul fuoco offertoci dai nostri vicini e facciamo assaggiare queste prelibatezze agli amici vespisti italiani,tedeschi e austriaci!


dopo cena un altro giro per il raduno mentre in cielo ogni tanto si vedono volare razzi e fuochi di artificio e continuano le scorribande di pazzi che cercano di risalire sentieri di neve fango e ghiaccio mentre gli spettatori aspettano di spingere qualche mezzo che rimane inevitabilmente bloccato


dopo il giretto un bicchierino di fernet a testa per festeggiare e tutti in tenda
la notte in tenda non é stata particolarmente dura visto le temperature non particolarmente rigide (circa -2°) e anche i diversi strati di vestiti che avevamo e miei due sacco a pelo uno dentro l'altro che, a parte la difficoltà di uscirne fuori quando sono dovuto andare a fare pipì, sono stati nuna grande scelta!!! la mattina la fossa ha un non so che di spettrale.... sarà il silenzio o il fumo delle braci ormai spente della notte appena passata  o il nevischio che scende dal cielo bianco... in ogni caso noi siamo già pronti per ripartire!!!



prima però ci vuole qualcosa di caldo e un pò di calorie prima di avviare lo smontaggio del campo..
quindi colazione e ultimo giretto per il raduno


smontiamo tutto e ripercorriamo il sentiero del giorno prima con i mezzi carichi e non senza un po' di preoccupazione per la tenuta di strada su questo terreno già insidioso anche da affrontare a piedi... ma tutti e tre i nostri due ruote hanno affrontato senza problemi la risalita (provate a immaginare che soddisfazione :-D )
riportiamo i bagagli dei furgonati e il resto del cibo al furgone e si riparte in direzione casa... ma questo é un altro pezzo del nostro tigellelefantentreffen che é ancora lontano dalla sua conclusione!

intanto il contachilometri segna 86840km... 750km esatti dalla partenza!!!!


sono le 12.30 obiettivo della giornata Schwaz qualche decina di km prima di Innsbruck

arrivederci fossa e on the road again

(.. continua...)

2 febbraio 2012

tigellelefantentreffen la resa dei conti 2a puntata

Nella 1a parte del nostro racconto ci siamo lasciati sotto il ponte europa subito dopo brennero sulla strada che porta a innsbruck... non ricordo esattamente dove fossimo qui ma dall'orario direi in zona rosenheim... i caschi nascondono i volti provati dei miei compagni di viaggio.... dalla foto non si vedono i sorrisi degli altri clienti!

comunque da rosenheim visto l'orario decidiamo di proseguire con la nostra tappa fino a bad endorf dove federico ricorda un albergo carino... purtroppo l'albergo é chiuso, il freddo comincia a farsi sentire e il buio si é fatto importante... approfittiamo del distributore per fare un altro pieno e nel frattempo chiediamo dove sia un altro albergo utilizzando lingue che manco nella torre di babele!!! alla fine una cliente gentilissima ci fa segno di seguirla e ci porta in un albergo con tanto di spa... costa un pochetto ma visto che sono camere singole e che siamo stanchi morti ci fermiamo li!
i nostri mezzi possono dormire tranquilli al coperto....



e noi possiamo farci una lunga doccia calda e poi assalire letteralmente il buffet


farci quelle 2 birre medie



e continuare la cena con cibi non ben identificati!



venerdì mattina questa é la situazione della neve fuori dalla mia camera..


mentre noi ci prepariamo per partire  a modena raffa zak e fabietto sono partiti con il carro scopa con viveri per raggiungerci nella fossa nel primo pomeriggio...
ricarichiamo i bagagli sui mezzi di locomozione




e puntiamo verso la nostra meta con una sosta foto presso il ponte sul danubio





ultimo pieno prima dell'ultimo tratto di strada tra boschi innevati come nelle favole!
le strade nonostante la neve sono pulite e in rari casi abbiamo trovato ghiaccio....

rimpiango di non essere un fotografo e di non aver avuto il tempo per fermarmi perché i panorami erano davvero mozzafiato... speriamo che tra le foto dei miei compagni di viaggio ci siano foto più belle!

VENERDI' 27 ore 14 Thurmansbang Solla ElefantenTreffen SIAMO ARRIVATI!!!!!

questo é quello a cui ci siamo trovati davanti dopo 750km passati con il sedere sulla sella dei nostri inarrestabili mezzi... la gioia é a mille per essere arrivati ed é raddoppiata dal fatto di averlo fatto con le nostre vespe e moto!!! 





qui sono stato immortalato con il copricapo cinghialesco davanti all'ingresso al raduno


il nostro soggiorno e il nostro rientro ve li racconterò la prossima volta :-D

intanto eccovi la mappa del nostro tragitto.. più o meno... al punto A é dove ci siamo fermati nella prima parte del racconto, punto B é dove abbiamo dormito la sera del giovedì e al punto C é il luogo dell'elefantentreffen

Visualizzazione ingrandita della mappa

(....continua....)