30 gennaio 2017

#tigellefantentreffen2017 #elefantentreffen resoconto di viaggio fresco fresco

Sono passate più di 24 ore dal nostro arrivo a casa, oggi pomeriggio ho approfittato per "desalinizzare" giallo cinghiale, con tutto il sale che c'era sopra era diventato bianco!!!
Tra social network e chat fioccano le foto di questo raduno di folli!

Giovedì mattina ore 5,30 circa partenza da Modena. Siamo in quattro, io Luca S. e Fede in Vespa mentre Luca G. (del Lambretta Club Modena) in Lambretta.

ElefantenTreffen 2017

Partiamo decisi in direzione Ostiglia sulla SS12 per incontrarci con Martino e Zanco entrambi in Vespa e al loro primo elefanten. Sono in ritardo ci diamo quindi appuntamento verso nord. Ci raggiungono dopo la tangenziale di Verona e alle 11 il serpentone raggiunge il distributore a Bolzano dove abbiamo appuntamento con l'ultimo personaggio del nostro gruppo, Davide (tigella subalpina), anche lui in Vespa; purtroppo l'ottavo doveva essere Giovanni che non ha potuto partecipare... Nel'attesa di recuperare Davide al benzinaio di Bolzano arriva un gruppo di Genova con vespa e sidecar ural.

Proseguiamo verso il Brennero dove ci fermiamo per un pranzo leggero (???)

ElefantenTreffen 2017
e scendiamo verso Innsbruck e da qui verso Rosenheim; le strade sono bellissime e circondate da campi innevati.

Giungiamo all'albergo verso le 19 e ci facciamo indicare dove poter andare a mangiare e bere.

ElefantenTreffen 2017
Le temperature durante questa prima giornata, a parte le ore centrali sono state piuttosto rigide; nonostante questo l'abbigliamento ha tenuto bene e anche gli scooter non hanno patito. Le gomme termiche, a meno che non si finisca su tratti ghiacciati, tengono perfettamente la strada. 

Venerdì dopo un sonno rigeneratore ripartiamo verso le 9.30 direzione Thurmansbang dove si tiene il raduno. Fede, al suo nono Elefanten, è il capocordata e fa un egregio lavoro portandosi dietro altri 6 personaggi che a turno si fermano o si perdono :-)
Facciamo sosta su un lago ghiacciato, Chiemsee e ci abbandoniamo a fare foto spettacolari sulla spiaggia innevata.

ElefantenTreffen 2017

Riprendiamo quindi la marcia e attraversiamo il Danubio anche lui completamente ghiacciato!!! alle 15 siamo nella "Fossa" degli elefanti!

ElefantenTreffen 2017
All'ingresso dopo aver fatto l'iscrizione recuperiamo la paglia da usare come isolante tra la neve e la tenda e ci tuffiamo nella mischia percorrendo il sentiero semi congelato che si snoda verso il fondo della "fossa" dove abbiamo piantato già la tenda nelle scorse edizioni. Scendiamo più o meno senza particolari problemi se non fosse per un sidecar che centra Luca G. con la sua Lambretta, fortunatamente nessun danno a mezzo e conducente. Piantiamo le tende prima che faccia buio, siamo molto a est verso la repubblica ceca quindi il sole tramonta prima che nelle nostre zone. Mentre finiamo l'accampamento ci raggiungono altre 2 tigelle per questa volta furgonate, Zak con il Ciao e Omar con il Koala.



Prepariamo un brunch a base di ciccioli fresci, ciccioli frolli e salame e ci spostiamo nella zona della "buca" per mangiare il tutto in compagnia di personaggi di diverse nazioni! Conosciamo anche una coppia di Udine (?) che ci offre del vin brulè. Il gruppo di tedeschi alle nostre spalle in cambio di ciccioli ci offre l'amaro :-)


ElefantenTreffen 2017

ElefantenTreffen 2017
Recuperiamo della legna e accendiamo dopo diverse prove un fuoco vicino alle nostre tende chiacchierando e preparandoci un caffé con acqua frizzante 8-O
ElefantenTreffen 2017
Verso le 22 la temperatura è circa -10°C il cielo senza le luci della città è sereno e punteggiato dalle stelle... cominciamo a essere stanchini.
Ci buttiamo nelle nostre tende sperando di passare la nottata indenni! abbiamo adottato diversi sistemi per stare caldi, pannelli elettrici riscaldanti alimentati a batteria, doppi sacchi a pelo, scaldini presi al decathlon, coperte di emergenza per non disperdere il calore, quelle argentate e dorate, coperte di pail etc. io personalmente sono rimasto vestito, senza giacca e mi sono cacciato dentro il sacco a pelo e piedi a parte non ho avuto freddo. 

Sabato mattina alle 7,30 il termometro segnava una minima di -11.3°C e sulle pareti interne delle tende il vapore acqueo del respiro si era congelato!
Colazione all'inbiss con vista sulla "fossa" che si risveglia.

ElefantenTreffen 2017

 Incontriamo il gruppo di vespisti da Padova poi scendiamo, smontiamo il campo e carichiamo gli scooter pronti alla salita verso l'uscita. Prima abbiamo studiato lo stato del sentiero e sembra affrontabile. Si tratta di un sentiero di 3/4 metri di larghezza di neve battuta e a tratti ghiacciata con solchi creatisi sotto il continuo passaggio dei mezzi dei partecipanti. in alcuni tratti ai lati del sentiero tende e moto restringono ulteriormente il passaggio. Il primo tratto lo affrontiamo senza problemi, grazie soprattutto alle gomme termiche,ma nella zona più trafficata siamo tutti costretti a fermarci causa sidecar inchiodati in mezzo al sentiero!  ripartire con le gomme sui tratti ghiacciati non è semplice ma fortunatamente gruppi di partecipanti aiutano tutti quelli che hanno problemi. Dopo mezz'ora tutti siamo fuori dal raduno una foto di Fede con "l'Avvocato" e via che si riparte direzione Schwaz.

ElefantenTreffen 2017

Sosta sul Danubio per sfruttare il meraviglioso set fotografico che ci si presenta davanti. la superficie del fiume completamente ghiacciata e piccole onde sembrano essersi congelate!
ElefantenTreffen 2017

Verso le 18 giungiamo al nostro albergo e dopo aver preso possesso delle stanze ci prepariamo per la cena nell'albergo stesso. 

Domenica, giorno di rientro verso casa, piccole manutenzioni prima di ripartire direzione Brennero Bolzano Trento Verona Modena. La temperatura è -6°C , carichiamo nuovamente i bagagli e via!
Alle 14 circa siamo a Salorno dove ci fermiamo a mangiare, salutiamo Davide che deve raggiungere Torino. Alle 19 circa, dopo aver saluta Martino e Zanco siamo a Modena!

Eccoci ai ringraziamenti per i miei compagni di viaggio:
- Fede capocordata per la sua pazienza messa a dura prova, il supporto meccanico e per il suo "gps" cartaceo 
- Luca S. che dalle retrovie controlla sempre se ci siamo tutti
- Luca G. come portatore sano di ciccioli, ok è un lambrettista.... ma per i ciccioli si perdona tutto
- Davide per le sue pazze idee che ci portano a fare delle bellissime foto ;-)
- Martino uomo hotspot! con la sua connessione mondiale ci ha permesso di collegarci a internet da posti abbandonati dalla banda larga :-)
- Zanco uomo elettronico, l'unico che mi ha dato soddisfazione pubblicando una foto su instragram con l'hashtag corretto (anche se indecentemente lungo!)

qui potete trovare alcune foto fatte da me

20170129 tigellefantentreffen2017

e da Fede

ELEFANTENTREFFEN 26-29/01/2017

cercate #tigellefantentreffen2017 su instagram e su facebook per vedere altre foto!!!

28 gennaio 2017

#tigellefantentreffen2017 sulla strada del ritorno #schwaz

Questa mattina sveglia gelata in fossa ,colazione, smontaggio tende, caricamento bagagli, risalita tra i gironi infernali dell'elefanten e dopo 300 km in circa 7 ore a temperature sempre sotto 0 ora riposo e cena! 

PS i due nella foto sono Zak e Omar abbandonati al proprio destino per un altro giorno tra i dannati pachidermi

26 gennaio 2017

#tigellefantentreffen2017 #rosenheim

Ore 19.30 dopo 14 ore dalla partenza da Modena parcheggiamo i nostri inarrestabili mezzi nel parcheggio dell'albergo dove dormiremo stanotte. Giusto il tempo di una doccia e ci aspetta una cena con cotoletta e crauti... E chi ha il fisico anche di più... Naturalmente come bevande... Birra 😁

Domani mattina colazione ore 8.15
Buona notte!

#tigellefantentreffen2017 #Brennero

Pausa pranzo.... Il piatto non lo fotografo 😂

#tigellefantentreffen2017 tappa #Bolzano

Ore 11 sosta Benza e wc in attesa che arrivi l'ultima tigella subalpina! Dayeneeeee

#tigellefantentreffen2017 prima sosta #verona

Dopo una partenza ore 5.30 da #Modena eccoci alla prima sosta colazione appena fuori dalla tangenziale direzione #Trento. Il gruppo per ora é diviso in tre ma ci ritroveremo tutti a Brennero.

Buona strada

10 gennaio 2017

#tigellefantentreffen2017 la chiamata

E con oggi si comincia non solo a parlarne... Complice il freddo di questi giorni ecco la chiamata definitiva da parte di Federico capocordata!

9 gennaio 2017

Martedì 10 gennaio rockcafe

Appena concluso il cimento invernale a Firenze ci troviamo per una birra a parlare di elefantentreffen! Dalle 21.30 al Rock Cafè!